Meritocrazia

Sistema di valutazione e valorizzazione delle persone basato sui loro meriti senza appartenere ad alcuna lobby. Il termine è stato coniato nel 1958 per un romanzo distopico nel quale la parola aveva un senso dispregiativo poi, con il tempo, ha cominciato a indicare un sistema in cui non vi sono scelte arbitrarie fondate su criteri discriminanti quali il sesso, o la razza, né su principi clientelari. E voi che ne pensate?

La parola desueta del


Mutatis mutandis

17.05.2022

Fucina

16.05.2022

Millanteria

15.05.2022

Gazzarra

14.05.2022

Opulento

13.05.2022

Apoftegma

12.05.2022