Ossequi

Com’era poi finita la lettera iniziata con esimio? Beh, ossequiosamente! Porgendo il mio più profondo rispetto, i miei umili saluti reverenti. Troisi direbbe „ti salutiamo con la nostra faccia sotto i tuoi piedi senza chiederti nemmeno di stare fermo: puoi muoverti“

La parola desueta del


Nimistà

01.02.2023

Incontanente

31.01.2023

Sprota

30.01.2023

Nutricare

28.01.2023

Angue

27.01.2023

Fiata

25.01.2023