Pedante

Irritante e vacua meticolosità. Nasce nel 1529 con la commedia “Il pedante” di F. Belo e da lì finisce per incarnare la tipologia del maestro presuntuoso, di cultura limitata ma pomposo nella parlata spesso scorretta e latineggiante, sporco nei vestiti e poco limpido costumi. Nella commedia dell’arte è tipicizzato nella maschera del Dottor Balanzone. Nell’uso moderno si usa per indicare in senso dispregiativo chi pone una cura eccessivamente pignola in qualsiasi cosa faccia. Un pignolone insomma!

La parola desueta del


Mutatis mutandis

17.05.2022

Fucina

16.05.2022

Millanteria

15.05.2022

Gazzarra

14.05.2022

Opulento

13.05.2022

Apoftegma

12.05.2022