Salamelecchi

Un saluto cerimonioso, esagerato e poco credibile. La parola è un’italianizzaziine del saluto arabo “salam alayk” che significa pace a te. L’origine dunque è positiva e il passaggio negativo si trova nello scambio commerciale con i mercanti levantini i quali, con tanti salamelecchi, han spesso fatto buoni affari per loro ma non troppo per i commercianti europei. Così la parola ha assunto il significato negativo e indica i saluti o i complimenti esagerati dietro i quali si nasconde piaggeria mirata a guadagnarsi la compiacenza degli altri.

La parola desueta del


Nimistà

01.02.2023

Incontanente

31.01.2023

Sprota

30.01.2023

Nutricare

28.01.2023

Angue

27.01.2023

Fiata

25.01.2023