Undici passi

Non racconterò qui la trama o la sinossi che potrai facilmente reperire qui poiché, essendo questo il mio sito personale, mi sembra più interessante svelarti qualche segreto e qualche curiosità sul libro, la sua nascita e la sua evoluzione.

L’idea per Undici passi è nata durante un laboratorio di scrittura ad Arezzo presso lo Spazio seme.

Stavo facendo fare agli allievi un esercizio teatrale d’immedesimazione per fornire loro una metodologia alternativa possibile per entrare nella testa dei personaggi, per sentire quello che provano davvero, per riuscire, con la scrittura, a restituire le emozioni che quei personaggi hanno provato in pima persona.

Così ho immaginato di portarli in trincea durante la prima Guerra Mondiale. E naturalmente sono scesa nel fango e nel gelo con loro.

Il risultato è stata l’urgenza di raccontare la storia di chi in quel fango, in quella melma, in quel gelo infinito che entrava nelle ossa ci si è trovato per davvero. Così ho cominciato a raccogliere materiale, lettere, alcuni militari dell’Archivio dell’esercito italiano mi hanno aiutato a trovare documenti e libri imprescindibili e in pochi mesi è nato Emanuele, il pittore siciliano che viene mandato in trincea in Friuli.

Un pittore, un artista in quella terribile guerra che ha annientato una generazione intera, un animo sensibile che si troverà non solo catapultato all’inferno ma che dovrà fare scelte per lui inimmaginabili prima.

Undici passi è un noir che spinge i propri personaggi fino all’angolo più oscuro dell’abisso dal quale, forse, solo l’arte li potrà salvare.


Sul sito della Oakmond Publishing puoi leggere le prime pagine del romanzo
e trovare ulteriori informazioni sulla trama.

Di Undici Passi troverai qui l’e-book per kindle e qui il libro cartaceo
amazon kindle button amazon button

Su amazon.it potrai trovare tutti i miei libri