L’usignolo

https://3.bp.blogspot.com/-9PVKFxuKHSs/UkbqtjoxQZI/AAAAAAAAAAA/ZQElDLDgWgo/s1600/usignolo.jpgEra una splendida sera d’estate, la luna brillava che sembrava si fosse fatta lucidare per un’occasione speciale.

Lasciavo che la musica del mio amico usignolo mi cullasse poi qualcosa mi fece il solletico.

L’uccellino interruppe il canto e, nell’aria improvvisamente silenziosa, l’unica cosa che riuscii a sentire furono singhiozzi di dolore.

Il solletico continuava ma divenne sempre meno insistente e quando la smise, anche i gemiti cessarono.

L’usignolo riprese una nuova triste canzone; guardai verso i miei rami più bassi e vidi, alla luce della luna, l’ombra di un impiccato.

I racconti dell’Ulivo, n.2

 

2 commenti su “L’usignolo”

  1. molto bello, per il pubblico internazionale sarebbe bene se mettessi in rete a qualche versione non in italiano

    Rispondi

Lascia un commento