L'autista di Dio

Il nuovo romanzo in uscita il 6 giugno 2018

Romanzo giallo di spionaggio basato su fatti
verie costruito su linee parallele 1938- 2013

more...

GiadaRosa

Opere

Il mio lavoro in primo piano.
Venite a curiosare!

Firmacopie

Eventi

Qui troverete il mio passato
e il mio futuro.

Sailing

Blog

Venite con me,
navigheremo insieme.


 

I MIEI ROMANZI IN UN COLPO D'OCCHIO


 

Nel 2013 nella casa dei Gurlitt a Monaco, viene ritrovato parte del favoloso tesoro d’opere d’arte degenerata requisite dai nazisti. Fra queste, c’è una tela di De Chirico e l’unica in grado di autenticare il quadro è la bolognese Alba Naddi, consulente esterna dei carabinieri del nucleo per la tutela del patrimonio culturale. Un giorno uno dei possibili eredi contatta Alba informandola d’aver recentemente trovato un diario in cui vi sono indizi utili per rintracciare i legittimi proprietari.

Il diario è destabilizzante, Alba si ritroverà a rischiare la vita a causa di un segreto vecchio di 75 anni e scoprirà la storia del temerario pilota Angelo Tiraboschi, sospettato di traffici illeciti e dell’omicidio di un imprenditore dell’acciaio. Su Tiraboschi investigano congiuntamente l’Ovra e la Gestapo in un gioco di specchi dove nulla è come sembra, dove molte sono le spie e dove la bellezza dell’arte si mischia a quella delle spettacolari automobili che partecipano alla Milla Miglia del 1938.

L’autista di Dio è un romanzo giallo di spionaggio basato su fatti veri e costruito su linee parallele in cui hanno un ruolo importante personaggi realmente esistiti come Rodolfo Siviero, il famoso agente segreto, Giorgio Castelfranco, il direttore del Pitti, l’arcivescovo di Firenze Elia Dalla Costa e il grande campione Gino Bartali.

I nodi di quanto accadde in quel lontano 1938 verranno sciolti da Alba nel 2013 ma per farlo sarà necessario addentrarsi nelle viscere del periodo fascista, dove il confine fra giusto e sbagliato è quasi invisibile e tutti hanno qualcosa da nascondere.


 

Il vampiro di Venezia - Giada Trebeschi - Oakmond PublishingNatale 1576

La peste ha già messo in ginocchio la città quando, in una chiesa, avviene il primo di una serie di efferati omicidi e, come se non bastasse, sull’isola del Lazzaretto Nuovo viene scoperta una masticatrice di sudari, un mostro che torna dai morti cibandosi di sangue umano.

Il negromante Nane Zenon rende il vampiro inoffensivo eppure sono in molti a credere che gli omicidi e la peste abbiano a che fare con i masticatori e così, per volere del Doge in persona, Nane affianca le indagini del Signore di notte al Criminàl Orso Pisani.

Orso è però un magistrato pragmatico che non crede ai succhia sangue né alle superstizioni e risolverà il caso minando le certezze di Nane e mettendolo di fronte a una realtà ben più terrificante di qualsiasi mostro immaginario.

Di piu...

 

 


 

"Futuro lettore, come son le ossa mia? Bianche et ripulite? I vermi sulla mia carcassa cresciuti travagliarono bene?
Trovato che mi havrete, vi prego, non seppellitemi subito. Lasciate che le ossa mia possano godersi dello vento le carezze; lasciate che il sole le scaldi et la pioggia con le lacrime sua ancora una volta le baci.
No, non sono codeste le insanie di una demente, ma lo ultimo desiderio di una condannata a morte.
Non ho candele et presto la luce
del giorno mi toglieranno; con grande difficultade finirò il mio raccontare però si convien che lo faccia per consegnare il segreto".

Questo l'inizio della lettera vergata di suo pugno dalla Dama Rossa prima di morire di una morte atroce: murata viva.
Di quale segreto parla? Cosa deve consegnare alle generazioni future? Scoprilo fra le pagine del libro. Il primo capitolo puoi già leggerlo cliccando qui.



Giada-Trebeschie-Action-02-2Giada Trebeschi nasce nel 1973 e cresce a Bologna.
È autore di romanzi, racconti brevi, saggi, sceneggiature e pièces teatrali. Ha un dottorato in storia, parla cinque lingue e adora affrontare nuove sfide. Di più...