Il vampiro di Venezia

Il nuovo imperdibile romanzo in uscita il 6 giugno

Venezia 1576.
Peste, crimini efferati e masticatori di sudari.

Ispirato al ritrovamento archeologico del 2006
del teschio di una donna seppellita con un mattone in bocca.

more...

GiadaRosa

Opere

Il mio lavoro in primo piano.
Venite a curiosare!

Firmacopie

Eventi

Qui troverete il mio passato
e il mio futuro.

Sailing

Blog

Venite con me,
navigheremo insieme.

Il vampiro di Venezia

Il vampiro di Venezia - Giada Trebeschi - Oakmond PublishingNatale 1576

La peste ha già messo in ginocchio la città quando, in una chiesa, avviene il primo di una serie di efferati omicidi e, come se non bastasse, sull’isola del Lazzaretto Nuovo viene scoperta una masticatrice di sudari, un mostro che torna dai morti cibandosi di sangue umano.

Il negromante Nane Zenon rende il vampiro inoffensivo eppure sono in molti a credere che gli omicidi e la peste abbiano a che fare con i masticatori e così, per volere del Doge in persona, Nane affianca le indagini del Signore di notte al Criminàl Orso Pisani.

Orso è però un magistrato pragmatico che non crede ai succhia sangue né alle superstizioni e risolverà il caso minando le certezze di Nane e mettendolo di fronte a una realtà ben più terrificante di qualsiasi mostro immaginario.

 

Di piu...

 

 

Punti d'Autore

Punti Autore

I punti d'autore sono luoghi speciali che Giada Trebeschi ha scelto per voi, o meglio, che l'hanno scelta.
Qui potete trovare tutti i libri non ancora esauriti, offerte speciali, copie autografate, pettegolezzi ufficiali e non, anteprime e molto altro ancora.


 

DamaRossaScheletro

La Dama Rossa

"Futuro lettore, come son le ossa mia? Bianche et ripulite? I vermi sulla mia carcassa cresciuti travagliarono bene?
Trovato che mi havrete, vi prego, non seppellitemi subito. Lasciate che le ossa mia possano godersi dello vento le carezze; lasciate che il sole le scaldi et la pioggia con le lacrime sua ancora una volta le baci.
No, non sono codeste le insanie di una demente, ma lo ultimo desiderio di una condannata a morte.
Non ho candele et presto la luce
del giorno mi toglieranno; con grande difficultade finirò il mio raccontare però si convien che lo faccia per consegnare il segreto".

Questo l'inizio della lettera vergata di suo pugno dalla Dama Rossa prima di morire di una morte atroce: murata viva.
Di quale segreto parla? Cosa deve consegnare alle generazioni future? Scoprilo fra le pagine del libro. Il primo capitolo puoi già leggerlo cliccando qui.


Elisabetta allo specchio

 
 
 
 

Il teatro come mass-media ante-litteram, come specchio di quella stessa società che racconta, critica e prende in giro. Il teatro elisabettiano come fonte storica innovativa, Shakespeare che porge al pubblico la marrot del giullare nella quale veder riflessa ciascuno la propria immagine.

Incuriositi? Leggete la prefazione cliccando qui.

 
 
 
 
 


 

Copertina-omaggio-fronteOmaggio al Bardo

Ed eccoci qui con una nuova indagine, scientifica, innovativa e divertente sull'opera di Shakespeare svolta su due piani differenti ma imprescindibili e complementari: quello teorico e quello pratico.

Per la teoria, e cioè la critica storico-teatrale, abbiamo analizzato, con gli strumenti abituali, il teatro come fonte di ricerca storica e mass-media ante litteram, mentre per la pratica, ci siamo spinti fin sul palco con opere originali e riscritture shakespeariane.

Il libro vi invita ad approfondire i testi per poi misurarvi con il palco, con quattro opere originali che vi faranno entrare nel mondo del Bardo in maniera nuova e antica insieme! Di più...

 

 


Giada-Trebeschie-Action-02-2Giada Trebeschi nasce nel 1973 e cresce a Bologna.
È autore di romanzi, racconti brevi, saggi, sceneggiature e pièces teatrali. Ha un dottorato in storia, parla cinque lingue e adora affrontare nuove sfide. Di più...

Garda